Cinque modi per sapere se hai il cellulare con virus informatico

Cinque modi per sapere se hai il cellulare con virus informatico

Settembre 19, 2021 Off Di Redazione

Il “malware mobile” è uno dei maggiori rischi a cui è esposto uno smartphone, soprattutto ora che il suo utilizzo è aumentato esponenzialmente con il telelavoro.

Dai documenti alle coordinate bancarie, password, informazioni personali e aziendali. Su questi dispositivi vengono archiviate sempre più informazioni e, di conseguenza, i motivi per cui i criminali informatici cercano di violarli sono in aumento. Conoscendo questa tendenza attuale, è importante che gli utenti siano in grado di riconoscere i segnali che possono mostrare che un terminale è stato “hackerato“.

In generale, i dispositivi mobili sono i più vulnerabili a questo tipo di attacchi perché di solito non sono protetti, il che li rende un facile bersaglio per i criminali informatici. È importante disporre di misure di sicurezza per proteggere i dispositivi, poiché la prevenzione è l’arma migliore per evitare qualsiasi tipo di problema.

Ora è più importante che mai prendere tutte le precauzioni disponibili, dal momento che è sempre più comune salvare i dati personali e aziendali sui nostri dispositivi mobili e, se non abbiamo alcuna protezione, è più che probabile diventare vittima di un criminale informatico.

La prestazione

Uno dei primi segnali che possono indicare che un malware ha infettato un telefono cellulare è che il dispositivo rallenta, che le ‘app’ o i programmi si chiudono automaticamente senza un motivo apparente o che anche alcuni strumenti, come la torcia, smettono di funzionare. Queste modifiche sono segnali da tenere in considerazione,ç

Se il consumo dei dati aumenta improvvisamente, potrebbe essere dovuto al download di applicazioni senza che l’utente lo faccia in modo proattivo, poiché le “app” dannose consumano una grande quantità di dati quando scambiano informazioni con il centro di controllo dei comandi di un criminale informatico. Per risolverlo, la cosa migliore è andare nell’elenco delle app e disinstallare tutte quelle che non ti sono familiari o conosciute.

La batteria non tiene la carica

Se non si impiega molto tempo ad utilizzarlo e la carica passa da piena a meno della metà, bisogna controllare il dispositivo. Per fare ciò, si consiglia di accedere alla sezione delle impostazioni e, nella sezione dedicata alla batteria, verificare quali sono le applicazioni che consumano di più per rilevare quale potrebbe essere l’origine.

Aumenta il consumo di dati

Se la bolletta dei dati aumenta improvvisamente, potrebbe essere dovuto al download di applicazioni senza che l’utente lo faccia in modo proattivo, poiché le App dannose consumano molti dati durante lo scambio di informazioni con il centro di controllo dei comandi di un criminale informatico. Per risolverlo, è meglio andare all’elenco delle App e disinstallare tutte quelle che non sono familiari o conosciute.

Vedi la pubblicità

Nel caso in cui gli annunci inizino a comparire nelle notifiche mobili, il dispositivo ha quasi sicuramente un virus. Conosciuto come adware mobile, questo tipo di programma dannoso mira a visualizzare annunci pubblicitari indesiderati sullo schermo del telefono. Quando viene eseguito, il ‘malware’ nasconde la sua icona per impedirne la rimozione, mentre inizia a distribuire annunci sullo schermo, indipendentemente dal fatto che l’utente sia all’interno dell’applicazione o meno.

Numero di estranei

Un altro segnale di avvertimento può essere la presenza di numeri sconosciuti, generalmente stranieri, nell’elenco delle chiamate. Inoltre, può anche accadere che il telefono invii autonomamente messaggi SMS a numeri insoliti o addirittura a tutti i contatti.

Questo fatto non solo può generare un costo economico per l’utente, ma serve anche al criminale informatico per diffondere malware includendo collegamenti dannosi in questi messaggi.

Pertanto, se un mese si verifica un aumento delle spese senza motivo apparente dovuto a servizi non utilizzati, è il momento di analizzare lo stato del dispositivo.