Cosa succede se continuo a utilizzare Windows 10 e non eseguo l’aggiornamento a Windows 11

Cosa succede se continuo a utilizzare Windows 10 e non eseguo l’aggiornamento a Windows 11

Novembre 10, 2021 Off Di Redazione

Microsoft ha presentato i suoi piani per futuri aggiornamenti a Windows 10, che continuerà ad essere supportato per alcuni anni in contemporanea con Windows 11.

La priorità, ovviamente, è in Windows 11. Il nuovo sistema operativo si sta diffondendo più velocemente di Windows 10 ai suoi tempi, ed è già possibile aggiornare molti computer all’ultima versione.

Microsoft ha annunciato che continuerà questa politica commerciale, accelerando ulteriormente questo switch; Non sorprenderti se improvvisamente vedi un avviso che il tuo computer può essere aggiornato a Windows 11. Microsoft stessa ammette che va più veloce di quanto pensasse.

E se non aggiorniamo a Windows 11?

La domanda è cosa succede se non vogliamo o non possiamo eseguire l’aggiornamento a Windows 11. Molti computer non potranno eseguire l’aggiornamento a causa dei nuovi requisiti tecnici di Windows 11, un problema che colpisce ancora Microsoft; Forse è per questo che l’azienda ha colto l’occasione per rassicurare gli utenti che rimarranno su Windows 10, promettendo loro cambiamenti negli aggiornamenti.

D’ora in poi, Windows 10 riceverà aggiornamenti una volta all’anno, a partire dall’ultimo rilasciato, l’aggiornamento di Windows 10 novembre 2021. È un cambiamento importante, considerando che Windows 10 ha ricevuto in precedenza due importanti aggiornamenti all’anno. Ma in realtà, ora Windows 10 avrà la stessa frequenza di aggiornamenti di Windows 11, che li riceverà anche annualmente.

Windows 10 è stato presentato come “l’ultimo sistema operativo” di Microsoft, che sarebbe stato costantemente aggiornato per ricevere nuove funzionalità; quel progetto si è rivelato più difficile da realizzare di quanto Microsoft credesse, e quindi ora sta rilasciando solo aggiornamenti annuali.

In Windows 10, questi aggiornamenti probabilmente non saranno molto grandi. Novembre porta solo alcune nuove funzionalità, come il supporto per il calcolo GPU nel sottosistema Windows per Linux. Inoltre, Windows 10 riceverà anche il nuovo Microsoft Store, rilasciato con Windows 11.

Windows 10 continuerà a ricevere supporto da Microsoft almeno fino al 14 ottobre 2025; è un mistero cosa accadrà allora e dipenderà in buona parte dal fatto che Windows 11 ottenga la quota di mercato che Microsoft desidera. In passato, Microsoft è stata costretta a continuare a supportare versioni obsolete di Windows a causa della loro popolarità; il caso più notevole è stato quello di Windows XP.