Come funzionano le recensioni de profilo aziendale di Google

Come funzionano le recensioni de profilo aziendale di Google

Aprile 7, 2022 Off Di Redazione

Ti sei mai chiesto come funzionano le recensioni nel profilo di Google Business?

Se hai un’attività, è molto probabile che tu abbia sentito parlare dell’importanza di ottenere recensioni positive per migliorare il tuo posizionamento locale, la facilità con cui gli utenti possono trovarti nella tua zona, e la reputazione del tuo marchio.

Come forse già sai, se la tua attività è registrata con il profilo Google Business (ex Google My Business) qualsiasi utente con un account Gmail può lasciare una recensione per te.

Sempre più persone si affidano alle recensioni di Google per decidere di quali aziende fidarsi e, per questo motivo, è necessario adottare misure per garantire che le recensioni siano affidabili.

In questo articolo spiego come viene pubblicata una recensione su Google, qual è il problema principale che circonda le recensioni del profilo aziendale di Google e come funziona il motore di ricerca per cercare di assicurarne la veridicità.

Come funzionano le recensioni de profilo aziendale di Google

Come pubblicare una recensione su Google

Qualsiasi utente con un account Gmail può lasciare una recensione su qualsiasi scheda di attività commerciale tramite Google Maps. Cerca semplicemente il nome dell’attività o inserisci il suo indirizzo in Maps per trovare la tua scheda.

Una volta lì, dovrai semplicemente andare nella sezione delle recensioni e potrai aggiungere le tue in modo rapido e semplice.

Le recensioni nel profilo dell’attività di Google funzionano come segue:

  • L’utente pubblica la recensione.
  • Attraverso un sistema di identificazione del modello, i meccanismi automatici di Google rilevano se è affidabile o meno.
  • In caso di dubbio o reclamo, vengono esaminati da un agente umano.
  • Se la recensione viene accettata, può essere pubblicata in pochi secondi.
  • Una volta visibile, è anche oggetto di ulteriore moderazione e analisi. Soprattutto se viene rilevato un comportamento sospetto come la pubblicazione di molte recensioni positive o negative in un periodo di tempo molto breve.

Moderazione delle recensioni, una sfida importante per Google

Le recensioni sono fondamentali per il successo di qualsiasi attività e chiunque lo desideri può lasciarne una.

È proprio in questo secondo punto che possono sorgere problemi. Chiunque, semplicemente cercando la nostra scheda aziendale su Google Maps, può lasciare una valutazione e un commento. Non è necessario fornire prove reali che hanno visitato lo stabilimento, provato i prodotti o contratto i nostri servizi. Allora cosa impedisce loro di mentire?

Pensa a qualsiasi attività commerciale locale, ad esempio una pasticceria:

Immagina che una persona abbia lavorato duramente per anni per far andare avanti i suoi affari finché non si è guadagnato una certa reputazione nella sua città e se la cava abbastanza bene. Nel suo quartiere c’è un altro pasticcere, che per qualche ragione non se la passa molto bene e,  poiché l’invidia è molto forte, decide che se vuole rubare i clienti della concorrenza deve cercare di far affondare i suoi affari.

Quindi decide di convincere alcuni amici, o pagare agenzie fraudolente che si dedicano proprio a questo, a lasciare recensioni negative sulla sua attività lamentando che il prodotto è molto costoso, che gli è stato servito un panino in pessime condizioni o hanno visto un topo correre intorno alla cucina.

Qualsiasi utente può lasciare una recensione senza la necessità di dimostrare la veridicità di ciò che sta dicendo. Le recensioni negative si accumulano e finiscono per mettere a dura prova la sua reputazione, cosa può fare per difendersi?

Questo problema non può essere dovuto solo a un concorrente geloso che decide di utilizzare tattiche fraudolente per cercare di conquistare clienti per un’azienda. Le recensioni false possono anche nascere dall’odio di alcuni individui che cercano semplicemente di attaccare determinati gruppi.

Il protagonista della nostra storia potrebbe anche appartenere alla comunità LGTBI+ o essere membro di una minoranza etnica e diventare il bersaglio di recensioni negative alimentate dall’odio, non per la qualità dei propri servizi o prodotti.

Google deve affrontare una sfida significativa nel garantire l’accuratezza delle sue recensioni e, in particolare, nel garantire la protezione delle attività che rischiano di diventare oggetto di odio. Successivamente, vedremo come stanno lavorando su di esso.

Le politiche di Google relative ai contenuti generati dall’utente

Le recensioni che lasciamo tramite Google Maps sono considerate da Google come contenuti generati dagli utenti o contenuti generati dall’utente e come tali devono adattarsi alle loro politiche. Ciò riguarda sia il testo delle recensioni che i video e le foto, incluso ciò che pubblichiamo nella sezione domande e risposte.

Gli amministratori delle schede del profilo dell’attività di Google, tra l’altro, devono rispettare queste stesse norme quando pubblicano dati.

Se sei interessato a saperne di più su quali segnali specifici stanno scatenando campanelli d’allarme su Google, darò un’occhiata più da vicino a come Google combatte le recensioni false nel mio articolo su come Google combatte le recensioni false.

In conclusione

Google continua a lavorare ogni giorno per combattere le recensioni false, anche se c’è ancora molta strada da fare. Se vuoi proteggere la tua reputazione online, Assistenza siti web può aiutarti! Sono esperti nel lavorare con tutti i tipi di persone e aziende per aiutarli a costruire un’identità da zero o ad agire di fronte a qualsiasi tipo di crisi.