I PC Windows 7 non aggiorneranno direttamente a Windows 11

I PC Windows 7 non aggiorneranno direttamente a Windows 11

Luglio 5, 2021 Off Di Redazione

Microsoft ha promesso nella presentazione di Windows 11 aggiornamenti gratuiti da Windows 10 e anche da sistemi precedenti come Windows 7 , purché rispettino il requisiti hardware minimi , qualcosa che non sarà facile su macchine meno recenti.

Sebbene il supporto tecnico standard per Windows 7 sia terminato più di un anno fa e con esso non riceva più aggiornamenti di sicurezza, si stima che il 22% di tutti i PC lo usano ancora . Quella quota, ripartita quasi equamente tra consumatori e imprese, rappresenta molte decine di milioni di personal computer. Pertanto, l’annuncio di Microsoft di eseguire l’aggiornamento gratuito a Windows 11 è una decisione positiva.

Da Windows 7 a Windows 11

Se il percorso di aggiornamento da Windows 10 sembra semplice e può essere eseguito anche da Windows Update quando Microsoft ne offrirà la distribuzione nel 2022, passare a Windows 7 non sarà così facile. Sebbene Microsoft non abbia chiarito questo punto, il documento di supporto ufficiale per Windows 11 di Lenovo ci mette sulle tracce di cosa aspettarci.

Il produttore cinese spiega che la maggior parte dei suoi computer moderni sarà in grado di aggiornare direttamente a Windows 11, ma non così quelli che utilizzano ancora Windows 7 che richiederanno installazioni pulite in tutti i casi per andare a Windows 11.

Ciò implica che i dati, le applicazioni installate e le configurazioni utente non possono essere preservati come in un aggiornamento standard e l’installazione dovrà essere eseguita da zero utilizzando l’ISO fornito da Microsoft o, se del caso, le immagini fornite da ciascun produttore.

Questo non è difficile per il cliente, anche se richiederà lavoro aggiuntivo per i backup e la successiva installazione delle applicazioni. Per le aziende, gli amministratori IT dovranno pianificare la migrazione in anticipo.

Un metodo alternativo che può rendere il compito più facile per coloro che non vogliono occuparsi di immagini e supporti di avvio per installazioni pulite da zero, è il passaggio precedente da Windows 7 a Windows 10, per una volta in questo salto a Windows 11 .

Va ​​ricordato che Microsoft mantiene ufficiosamente il programma di aggiornamento gratuito implementato nell’autunno del 2015 in modo che le macchine con licenze Windows 7 o Windows 8.1 potessero migrare a Windows 10. Sebbene il programma gratuito di Windows 10 sarebbe durato solo un anno, è stato ufficialmente esteso fino alla fine del 2017 e quindi è stato mantenuto fino ai nostri giorni funzionando allo stesso modo di allora.

Se hai PC con Windows 7 e soddisfi i requisiti hardware minimi, puoi aggiornare a Windows 10 mantenendo file, applicazioni installate e impostazioni utente. Una volta in Windows 10, il passaggio a Windows 11 sarà altrettanto facile da Windows Update.